logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Consiglio di Bacino "Polesine"

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Gennaio  2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             

News

Errore caricamento immagine.

Bonus Idrico Integrativo e quota OPsocial per interventi di politiche sociali

Agevolazioni agli utenti ed associazioni per l'anno 2020


Con deliberazione dell’Assemblea d’Ambito “Polesine” n. 10 del 10.12.2020 è stato modificato il Regolamento ad oggetto “MODALITÀ APPLICATIVE DEL BONUS SOCIALE IDRICO PER LA FORNITURA DI ACQUA AGLI UTENTI DOMESTICI ECONOMICAMENTE DISAGIATI NELL’AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE POLESINE” nel quale si dispone che, conformemente a quanto stabilito dalla Deliberazione AEEGSI n. 897/2017/R/idr (TIBSI), modificata e integrata con Deliberazione ARERA n. 227/2018/R/IDR e con Deliberazione ARERA n. 3/2020/R/IDR, gli utenti del servizio idrico in condizioni di disagio economico possano usufruire di uno sconto in bolletta, oltre che attraverso il Bonus nazionale sociale idrico, anche mediante un Bonus Integrativo disposto dai Consigli di Bacino.

Il Regolamento norma l’erogazione del “BONUS IDRICO INTEGRATIVO”, quale misura di ulteriore agevolazione rispetto a quella minima prevista a livello nazionale a favore degli utenti in condizioni di vulnerabilità socio-economica (secondo regole e criteri da definire dai Comuni), stabilendo una somma annua da destinare alle Amministrazioni aderenti all’Ambito Territoriale Ottimale “Polesine” pari a € 0,80= per ciascun utente domestico residente (dati aggiornati al 31 dicembre 2019), oltre a quota parte delle economie residue della componente di costo “OPsocial” della tariffa del S.I.I. non erogata nelle annualità precedenti, secondo gli importi, definiti per ognuno dei  52 Comuni dell’Ambito, nell’allegata tabella A colonna “BONUS per utenze domestiche residenti – TOTALE”.

LA RICHIESTA DEL BONUS IDRICO INTEGRATIVO VA EFFETTUATA DALL’UTENTE DIRETTAMENTE AL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA ENTRO IL 31 MARZO DELL’ANNO SUCCESSIVO (per i dettagli vedasi art. 7 del Regolamento).

 Si segnala che possono beneficiare di tale bonus integrativo utenti domestici residenti in situazioni di disagio economico e sociale e coloro ai quali sia riconosciuto il possesso dell’attestazione di invalidità civile ai sensi della L. 104/1992, individuati dai Servizi sociali dei Comuni. Questi i criteri:

                - I beneficiari devono essere utenti domestici residenti diretti o indiretti; 

                - I beneficiari in possesso dell’attestazione di invalidità civile ai sensi della L. 104/1992 con un   indicatore ISEE ordinario ed in corso di validità non superiore a euro                                  20.000,00=;

                - I beneficiari del Reddito di cittadinanza o di Pensione di cittadinanza, di cui all’art. 1 del D.L. 28/01/2019 n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28/03/2019 n. 26;

                - Il bonus integrativo non deve superare l’80% dell’importo complessivo annuo delle fatture   relative al Servizio idrico integrato;

                - Il bonus idrico integrativo è riconosciuto dal Gestore al beneficiario mediante l’erogazione di un contributo una tantum, a decurtazione dei corrispettivi relativi alla quota                           variabile del servizio di acquedotto e dei servizi di fognatura e depurazione, tramite compensazione in fattura per gli utenti diretti, e tramite accredito sul conto corrente                         (bancario o postale) o con il recapito di un assegno circolare non trasferibile o con altra modalità per gli utenti indiretti.

 

Si rammenta, inoltre, che con ulteriore deliberazione dell’Assemblea d’Ambito “Polesine” n. 11 del 10.12.2020, è stato modificato il Regolamento ad oggetto “DESTINAZIONE QUOTA OPSOCIAL PER INTERVENTI DI POLITICHE SOCIALI NEI COMUNI DELL’AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE POLESINE”, con il quale si vuole prestare sostegno alle crescenti richieste di soggetti operanti nel settore delle attività sociali ed assistenziali presenti sul territorio, stabilendo una somma annua da destinare alle Amministrazioni aderenti all’Ambito Territoriale Ottimale “Polesine” pari a € 0,40= per ciascun utente domestico residente (dati aggiornati al 31 dicembre 2019) per agevolazioni tariffarie del Servizio Idrico Integrato (secondo regole e criteri da definire dai Comuni).

 I COMUNI DOVRANNO PRODURRE AL GESTORE, ENTRO E NON OLTRE IL 31 MARZO DELL’ANNO SUCCESSIVO, L'ELENCO DELLE UTENZE CHE ANDRANNO A BENEFICIALE DEL BONUS, CON INDICATO L'IMPORTO DA RIDURRE A CIASCUNA DI ESSE SULL'AMMONTARE TOTALE DELLA FATTURA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.

I soggetti beneficiari di tale agevolazione dovranno essere utenti titolari di contratto di fornitura del servizio idrico.

 

Si allega copia Regolamenti.

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 07/01/2021
Viale Porta Adige, 45 - ROVIGO
Codice fiscale 93019960298
segreteria@atopolesine.it - tecnico@atopolesine.it Tel. 0425-412863 - Fax 0425-361021 atopolesine@pec.it